Domanda:
Perché essere un pilota commerciale è stressante?
Curious
2015-12-08 19:57:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Essere un pilota di una compagnia aerea commerciale compare regolarmente in cima agli elenchi dei "lavori più stressanti". Non dubito che questo sia un lavoro stressante, ma in quanto outsider senza alcuna esperienza di aviazione non capisco perché. Sono curioso di sentire una spiegazione di prima mano.

Ho sempre immaginato che volare a lungo raggio diventasse molto noioso e ripetitivo dopo un po '. L'unica fonte significativa di stress che posso vedere è il tempo lontano dalla famiglia / relazioni (che certamente non sono riuscito a sopportare, ma non sembra una ragione sufficiente per spingere questo di fronte alle professioni più stressanti).

@Pondlife basato sull'opinione, sì. Ma l'altra domanda non risponde alla "domanda-stress".
Votare per riaprire, è una buona domanda, si può rispondere senza troppa opinione, ci sono molti * fatti * che sono ben noti per essere stressanti. (E a proposito, l'altra domanda è * chiusa *).
Ho anche votato per la riapertura. Alla domanda si può rispondere con esempi specifici che illustrano chiaramente perché può essere così stressante. Lo stress proviene da molte cose, ma in generale, gran parte di esso può essere ricondotto a tre fonti: abuso fisico del corpo (cioè enormi cambiamenti di fuso orario, seguendo uno schema di lavoro irregolare), incertezza (ciò che accadrà è spesso indipendente dal tuo azioni), il processo decisionale a fronte di informazioni incomplete. Se la domanda viene riaperta, risponderò con esempi dettagliati.
"Noioso e ripetitivo" sarebbe esso stesso una fonte di stress: i piloti di linea sono selezionati per determinate caratteristiche, compresa l'intelligenza. Inoltre, mantenere la vigilanza e la preparazione dopo molti voli senza incidenti diventa molto difficile
"Che cosa è stressante nel volare per 6 miglia in cielo a 500 mph, in una tempesta, con 600 persone che fanno affidamento su di te per fermare un tubo di metallo che precipita nel fianco di una montagna, usando circa 500 pulsanti / interruttori / leve / quadranti / pedali ecc. ? "
Ho sentito che il lavoro del supervisore dell'aeroporto è estremamente stressante, non quello del pilota. Non che il lavoro del pilota sia privo di stress, ovviamente.
@JonStory Non dimenticare che il tubo di metallo vale centinaia di milioni di dollari
Sei risposte:
#1
+100
casey
2015-12-08 20:47:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Lo stress deriva da tutto ciò che riguarda il lavoro che in realtà non è far volare l'aereo.

  • Avere a che fare con la pianificazione dell'equipaggio è la prima causa di stress. Se il tuo telefono squilla con quella suoneria speciale che gli hai assegnato, sai che non ne uscirà nulla di buono. Queste chiamate spesso terminano con riassegnazioni, pernottamenti modificati, diversi membri dell'equipaggio e talvolta estensioni in giorni liberi.

  • Avere a che fare con un dispatcher ostinato che, nonostante il caos delle tempeste sulla tua rotta, si rifiuta di darti un extra di 500 # carburante per imprevisti.

  • Gestire la pressione per le partenze puntuali. Questo di solito proviene da un gate agent perché generalmente sono quelli che ottengono la parte corta del bastone se spingiamo in ritardo. Questo può essere esacerbato da agenti che conoscono alcuni "trucchi" per ingannare il sistema facendogli credere che hai spinto, che spesso sono specificamente vietati dalle operazioni di volo.

  • Operazioni invernali. Capire dove avviene lo sbrinamento, quale speciale controllo del flusso potrebbe essere in vigore e gestire i tempi di attesa può essere un mal di testa, in particolare in campi non familiari.

  • Primavera ed estate. Mai un attimo di riposo durante la crociera ma piuttosto uno sguardo costante all'orizzonte e al radar e la richiesta di deviazioni da ogni controller con cui parli. Queste stagioni hanno spesso giornate con attività temporalesca diffusa. Queste tempeste per la maggior parte devono essere evitate e talvolta richiedono un costante coordinamento con i controllori per deviare fuori rotta per aggirarle. Questo crea più fatica che stress, ma i due hanno un modo di nutrirsi a vicenda.

  • Trattenere. Abbiamo davvero il gas per farlo?

  • Deviazione. Coordinamento con dispacciamento, manutenzione (se necessaria), operazioni sul campo, ATC e passeggeri.

  • Timeout. Ehi gente, scusate abbiamo deviato ma ora siamo scaduti, restiamo qui per la notte.

  • La troupe sta pianificando, ancora una volta, di procurarsi camere d'albergo e scoprire quanto questa giornata abbia rovinato i nostri programmi per i prossimi giorni.

  • Quella visita una volta all'anno all'AME dove ti viene ricordato quanto sia pessima la tua dieta di cibo spazzatura in aeroporto e dove inizia esattamente l '"ipertensione".

  • Pendolarismo. È abbastanza comune che i piloti non vivano nella loro base e vivano abbastanza lontano da far sì che il pendolarismo significhi saltare in aria o volare senza giri per andare al lavoro e tornare a casa. A seconda di dove vivi, puoi spesso incontrare voli in ipervenduto, concorrenza per i posti di emergenza e poche opzioni di backup per i viaggi in giornata (ad esempio, non volare il giorno prima del viaggio). Non farlo funzionare può avere conseguenze a seconda di quanto hai cercato di farlo funzionare e quanto sono buoni il tuo contratto sindacale e i tuoi capi pilota.


Da notare, non ho mai trovato stressante far volare l'aereo, comprese le operazioni in condizioni di scarsa visibilità e vento forte. Queste sono le cose che hanno mantenuto il lavoro interessante e mi sono piaciute molto. Avere persone alle spalle non è mai stato fonte di stress. Finché volavo in sicurezza e mi mantenevo in vita, anche i passeggeri sarebbero finiti in quel modo. Ero consapevole dei passeggeri che selezionavano altitudini di crociera alternative per le condizioni di viaggio e chiedevo scorciatoie da ATC per recuperare il tempo, ma non sono cose stressanti da fare.

Per i passeggeri si tratta di un atterraggio regolare ..
Una volta all'anno? I medici di prima classe vanno bene per un anno?
@Terry Da alcuni anni ormai. Probabilmente il mio cambio reg preferito.
"Il benessere (e la vita) di più di 200 passeggeri sono letteralmente nelle tue mani" non sarebbe in cima alla lista? So di essere stressato solo alla guida del furgone e sono solo 5 persone.
@Johnny Non proprio. Trovare una buona quota ed essere puntuali non è davvero stressante Non provo stress dall'avere anime a bordo soprattutto perché se mi tengo in vita, rimangono così anche loro.
@terry Solo fino a quando il pilota compie 40 anni, poi torna ogni 6 mesi.
@mins il passeggero è un consumatore. Pagano per il servizio compreso lo sforzo pilota. Non spetta al consumatore preoccuparsi di quanto sia difficile oltre il cartellino del prezzo. Un grazie è carino (ho sempre una parola con l'equipaggio se ho avuto un'esperienza positiva) ma alla fine è come un suggerimento - opzionale.
@Gusdor: Allora perché applaudono quando il pilota atterra? Credono che non sia incluso nel prezzo? Non è una vera domanda davvero! Spesso sento e leggo di piloti che sono troppo pagati per non fare nulla (tutto automatizzato oggi).
@mins quello che stavo cercando di dire è: il feedback dei passeggeri non dovrebbe essere un'aspettativa. Applausi dopo un atterraggio con vento forte è un buon modo per alleviare lo stress che sentono tutti in cabina.
Sembra che la maggior parte di questi punti si applichi al lavoro di qualsiasi conducente. Concentrarsi sulla strada tutto il tempo, capire un autolavaggio / parcheggio non familiare, operazioni invernali, cibo spazzatura ... E perché programmare un tale mal di testa? Il pilota gestisce l'intero equipaggio, ordina l'hotel per loro, ecc.?
Non ho mai pensato ai piloti come manager: è vero su tutta la linea? oppure alcuni piloti commerciali sono solo piloti (si occupano dell'aereo e lo portano dal gate alla pista, dalla pista al gate e tutto il discorso in mezzo). Se i piloti tendono a fare la programmazione dell'equipaggio, chi li seleziona per l'aereo? chi prende le decisioni di assunzione e licenziamento? eccetera...?
@CodeJockey Dovresti pubblicare una nuova domanda per ottenere quelle risposte
@casey OK, se rimani in vita, probabilmente rimarrà in vita anche il tuo passeggero. Ma potresti affrontare le emergenze mediche.
Mio nonno non volava commercialmente, ma era un medico generico e un pilota privato. Era davvero sconvolto quando la sua vista si è degradata al punto che non poteva più volare. Era ancora in grado di eseguire gli esami fisici per i piloti e la cosa più difficile è stata dire a un pilota che non poteva più volare. Come qualcuno che doveva essere un manager, lo capisco perfettamente. Sei la proverbiale anatra sull'acqua calma e sembra tuo dovere non far sapere alle persone intorno a te quanto stai facendo per mantenere le cose in funzione.
Qualcuno può spiegare il punto "Primavera ed estate"?
@bobbyalex Stagione dei temporali. Non posso andare oltre, non posso superare la scalata quindi devi andare in giro Ciò comporta la richiesta di deviazioni di percorso con ATC.
@casey Primavera / estate significa che i temporali dipendono molto geograficamente. Ad esempio, ci sono pochissimi temporali nel Regno Unito. Penso che sarebbe molto più chiaro esprimerlo come "stagione dei temporali" nella risposta.
@casey, Ciao, come hai fatto a essere sia un programmatore, un meteorologo e un pilota di trasporto aereo (come indicato nel tuo profilo)?
@Pacerier Trovami in chat se vuoi una risposta.
#2
+42
Terry
2015-12-10 08:41:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La quantità, i tipi, la durata e la gravità dei fattori di stress del pilota variano notevolmente. La singola compagnia aerea, il coinvolgimento del sindacato, di linea e non di linea, internazionale o nazionale, tipo di attrezzatura, merci o passeggeri, tutto ha un effetto. Guardo lo stress del pilota nel contesto di quello che stavo facendo negli ultimi 10 anni di volo con 747 su rotte internazionali per due vettori. Per me, i fattori di stress di solito (ma certamente non sempre) erano di tre tipi: abuso fisico del corpo, processo decisionale di fronte a informazioni incomplete e frustrazione per cose su cui avevo poco o nessun controllo. Gli esempi seguenti sono degli anni '90, ma sono ragionevolmente certo che le cose e le condizioni si verificano ancora. Ci sono ancora 747-200 che volano, non molti, ma due di loro sono SAM 28000 e SAM 29000, i due 747 del Presidente (pesantemente modificati ovviamente).

Abuso fisico del corpo

Per me il fattore di stress maggiore sono stati i grandi cambiamenti di fuso orario. Negli ultimi cinque anni ho vissuto a JFK, ma ho vissuto in Oregon. Dopo aver raccolto un po 'di anzianità, di solito avevo 12 giorni di ferie consecutivi ogni mese, ma un giorno di quello a ciascuna estremità era dedicato al pendolarismo.

Quindi un periodo di lavoro iniziava con la seccatura e l'incertezza di salti per una tappa multipla, un viaggio minimo di 2500 miglia e un cambio di fuso orario di 3 ore in JFK. Il giorno successivo più tipico è stato JFK per Tel Aviv, un volo di 12 ore e un altro cambio di fuso orario di 7 ore. Siamo partiti da JFK in tarda serata, arrivati ​​in hotel a Tel Aviv nella prima serata del giorno successivo. Mi svegliavo a Tel Aviv intorno alle 02:00 locali, e da quel momento in poi per il resto del periodo di lavoro, il mio ritmo circadiano era totalmente incasinato.

Abbiamo fatto molte carte e questo ha introdotto una grande quantità di irregolarità nei nostri programmi. Non era raro trovare una carta che ci portasse fuori dalla linea per la quale avevamo fatto un'offerta e che ci fosse stata assegnata, e da quel momento in poi di solito non siamo tornati sulla linea assegnata. Pertanto, spesso non sapremmo cosa avremmo fatto dopo aver completato il volo in corso fino a quando non avessimo ricevuto la chiamata in hotel dopo il volo.

Se operi spesso in paesi di terzi, potresti occasionalmente ammalarti . Mi è successo due volte in 10 anni, una volta a Giacarta all'Hilton, e una volta al Ramada appena fuori dall'aeroporto di Delhi. Il Jakarta Hilton aveva una clinica 24 ore su 24, 7 giorni su 7 nel seminterrato, principalmente per i suoi dipendenti ma a disposizione dei loro ospiti, quindi non era un grosso problema avere un medico che veniva nella mia stanza nel cuore della notte e mi dava una possibilità controllare il vomito e la diarrea e fermare la disidratazione. Il Ramada era un albergo molto più piccolo, quindi dovettero chiamare un medico da casa, di nuovo nel cuore della notte. Non avevamo capitani di riserva a Delhi. Ho operato un volo Hajj il giorno successivo con un asciugamano organizzato come un pannolino.

Processo decisionale di fronte a informazioni incomplete

È successo tutto il tempo. Faceva parte del lavoro, assumeva molte forme e affrontare le sfide era parte del divertimento, ma era stressante. Ad esempio, abbiamo raccolto un carico di truppe dell'esercito americano alla base della Guardia Nazionale dell'Air Force di Stewart a New York per portarlo su una pista di recente costruzione nei Balcani. Ci siamo fermati a Parigi perché dovevamo avere abbastanza carburante per uscire da dove stavamo andando. Non c'era carburante lì. In effetti, non c'era nient'altro che una pista molto stretta e corta (per un 747) circondata da terreni agricoli, senza edifici ad eccezione di un paio di rimorchi da cantiere. Non ho ricevuto le informazioni sulla destinazione fino a poco prima della partenza a Parigi. Durante il viaggio da Parigi, guardando la targa di avvicinamento e i dati della pista, ho visto due problemi. Il tempo di destinazione era previsto per essere coperto, ma con il soffitto abbastanza alto da poter entrare utilizzando l'unico aiuto di avvicinamento disponibile, un NDB. Tuttavia, l'aereo con cui eravamo stati spediti aveva un ADF che aveva solo un bug del puntatore piuttosto che un ago pieno. Le nostre specifiche operative proibivano gli approcci NDB senza un puntatore con una coda. Ho ignorato quel problema. Il secondo problema era che la carta dei taxi mostrava una pista troppo stretta per poter girare senza che un carrello alare si staccasse dal bordo. Non c'erano vie di rullaggio, inversioni di marcia, rampe. Ciò ha causato una serie di contatti in HF tramite la Radio di Stoccolma (niente Satcom su questo vecchio aereo) tra me, il commissario e il nostro direttore delle operazioni. L'ultima chiamata dal DO era per dirmi che aveva parlato con i militari e che, sebbene la targa dell'aeroporto non lo mostrasse, ora c'era una piccola rampa a ciascuna estremità della pista. Siamo atterrati, scaricati e partiti senza incidenti.

Frustrazione per cose che non potevo controllare

Questa categoria era ampia, molto minore, alcune addirittura ridicole, altre più importanti, ma per me tutte irritanti. Cose come ricevere menzogne ​​da persone di supporto a terra, sistemazioni scadenti (io e un ingegnere di volo abbiamo preso i pidocchi da un soggiorno all'Hotel Carrera a Santiago, Cile), dover pagare tangenti (specialmente in Indonesia ed Egitto), dover aspettare a volte ore per l'autorizzazione all'immigrazione, spesso dovendo dire "salaam alaikum" al primo contatto con i controllori dell'Arabia Saudita prima che rispondessero, dovendo passare avanti e indietro tra il dire Bombay o Mumbai durante il cambio di nome. I controllori nazionalisti indù non risponderebbero a meno che tu non dicessi Mumbai, altri non risponderebbero a meno che tu non dicessi Bombay.

L'incidente che più ricordo in questa categoria è quando io, primo ufficiale, ingegnere di volo 14 assistenti di volo si sono recati a Medina, in Arabia Saudita, per prendere un volo. Dopo essere arrivati ​​lì, ci è stato detto che l'aereo sarebbe arrivato con almeno 12 ore di ritardo. Nessun problema, orario dell'hotel, dato che la regola era che avremmo diritto a una stanza se ci fosse stato un ritardo di più di cinque ore. Tuttavia, problema, non c'erano alloggi disponibili nell'area dell'aeroporto. C'erano stanze disponibili in città ma, come la Mecca, i non musulmani non possono entrare a Medina. Restammo seduti per 14 ore in un terminal con una patetica aria condizionata in piena estate prima che arrivasse l'aereo.

Un'ultima piccola irritazione. Abbiamo continuato a dover cedere la nostra solita area di parcheggio a Tel Aviv a SAM 28000 e SAM 29000 durante gli ultimi mesi del periodo in cui Bill Clinton era in carica mentre stava compiendo gli ultimi sforzi per mediare una pace israelo-palestinese.

Quindi, stressante, sicuramente, ma è stato il momento clou della mia vita e sono contento di aver fatto tutto, compreso tutto ciò che non era così eccezionale in quel momento.

Immagino che lo stress sul corpo sia un buon affare. Diamine, mi siedo alla scrivania a scrivere il codice del computer e il risultato è terapia fisica, iniezioni alla schiena e visite chiropratiche.
#3
+18
Greg Taylor
2015-12-09 08:37:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non molti lavori in cui puoi uccidere centinaia di persone o perdere l'intera carriera commettendo un semplice errore. E ogni tua mossa viene registrata. Aggiungi ad esso che stai facendo quasi la stessa cosa più e più volte, ma non puoi perdere nessun piccolo dettaglio.

Qualsiasi lavoro in cui guidi un'auto / un camion, qualsiasi tipo di veicolo a motore, ha il potenziale per uccidere le persone e porre fine alla tua carriera e alla tua vita. I piloti ei passeggeri dovrebbero davvero essere più preoccupati per guidare da e per l'aeroporto, non preoccuparsi del volo effettivo. E se sei preoccupato per qualcuno che ti guarda lavorare, forse non sei qualificato per quel lavoro.
Cosa ha detto Xen2050. Un camion che si schianta a tutta velocità alla fine di un ingorgo durante le festività natalizie * facilmente * ucciderà una dozzina di persone e più. E nel traffico automobilistico, le tue possibilità di * sopravvivere * a un incidente che ha ucciso altre persone sono molto più alte che nell'abitacolo ...
Non dimenticare i treni, dove puoi ferire le persone semplicemente azionando i freni di emergenza perché hai appena visto persone / auto sui binari.
E i chirurghi / gli infermieri possono perdere l'intera carriera commettendo un semplice errore che può essere fatale per i loro pazienti.
Il chirurgo / infermiere non può ucciderne centinaia e ogni parola e azione non viene registrata per rivedere ogni loro decisione quando qualcosa va storto.
#4
+7
Phantomazi
2015-12-08 20:02:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non sono un pilota, ma solo sopra la mia testa:

  • Situazioni stressanti che richiedono una grande attenzione ai minimi dettagli
  • Responsabilità per vite umane
  • Orari stretti con poco tempo per riposare

La durata del volo non ha importanza, possono verificarsi situazioni estreme in ogni momento.

#5
+6
jklingler
2015-12-08 20:22:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Perché essere un pilota commerciale è stressante? In un volo normale, i piloti decollano, comunicano con l'ATC, modificano di tanto in tanto alcuni parametri nel computer di navigazione e atterrano.

A terra, i piloti devono ispezionare visivamente l'aereo e preparare l'intero volo. Ciò include la pianificazione del volo, l'analisi delle previsioni del tempo, il calcolo del carburante e molte altre cose.

Specialmente sui voli a corto raggio, ogni minuto conta. Se un aereo arriva in ritardo di dieci minuti, i passeggeri potrebbero perdere il prossimo volo. Anche ogni volo successivo di questo aereo in ritardo viene ritardato. Questo è un fattore di stress per i piloti.

Dalla risposta di Phantomazi:

  • Situazioni stressanti che richiedono un'elevata attenzione ai minimi dettagli
  • Responsabilità per vite umane
  • Orari stretti con poco tempo per riposare

Come puoi vedere, il volo potrebbe non essere la parte che è molto stressante per i piloti. Ciò che è stressante è tutto intorno.

Ma un pilota può davvero fare qualcosa per essere in ritardo? Gli importa? Quando il mio autobus è in ritardo a causa del traffico e del maltempo non do la colpa all'autista e non mi aspetto che sia stressato o dispiaciuto per questo.
@Michael I miei pensieri esattamente. Quando qualche regolamento, qualche scatto nella torre, qualche maltempo o qualsiasi altro fattore esterno mi impedisce di portare a termine il mio compito, lo dirò alle persone colpite e aspetterò fino a quando non potremo andare avanti. Non c'è bisogno di essere stressato. - Saltellando da un capo all'altro del mondo, continenti diversi ogni giorno, (troppo) fasce orarie ristrette per i preparativi di volo ecc. mi stresserebbe molto di più.
@Michael Immagina di essere seduto su un aereo in Svezia. Sei già in ritardo di 15 ', sai che devi rientrare in Svizzera a una certa ora perché c'è un volo a lungo raggio che ti aspetta con 300 e più passeggeri. Non sai esattamente quanto devi aspettare di più. Ogni minuto potrebbe costare denaro alla tua azienda. Dall'atterraggio in svizzera al decollo di nuovo, sarai molto stressato per ridurre al minimo il tempo in cui sei in ritardo. Ovviamente non tutti i piloti di linea la pensano in questo modo, ci saranno persone a cui semplicemente non importa molto del tempo. Ad ogni modo, conosco molte persone che sono stressate da questo.
@jklingler "15" significa 15 minuti?
@FuriousFolder Sì, signore
#6
+5
cleavi8tor
2015-12-14 20:36:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono molte cose che possono rendere stressante il lavoro di un pilota di linea.

  1. I compiti non di volo del lavoro sono i più stressanti: come prendere l'aereo pronto a spingere fuori dal cancello. Significa tutti i test, i controlli e la pianificazione che devono essere eseguiti possibilmente in una finestra di 30 minuti.

  2. Pianificazione: ogni volta che ti chiamano fai un respiro profondo prima di rispondere al telefono perché sai che molto probabilmente, qualunque cosa abbiano intenzione di dirti, ti rovinerà programmi per il giorno e possibilmente la settimana. La maggior parte dei piloti ha una suoneria speciale impostata per il proprio numero di telefono per avvisarli in anticipo quando il suo equipaggio pianifica sul telefono.

  3. Passeggeri: Non è che non ci piacciano i passeggeri, ma semplicemente ci stanchiamo di lamentarsi di tutto e rallentare il processo di imbarco e sbarco. Volo su jet regionali e sentiamo sempre parlare di quanto sia piccolo l'aereo. Qualcuno discuterà inevitabilmente con l'assistente di volo per cinque minuti che la sua borsa, che ha le dimensioni di un bambino piccolo, si adatterà alle nostre minuscole spese generali perché si adatta al loro ultimo volo. Alla domanda sull'ultimo aereo su cui si trovavano, scopriamo che era un 787 su un volo internazionale. Ho avuto un passeggero 2 giorni fa che mi chiedeva se fossi un pilota di F18 perché pensava che avessi frenato bruscamente in atterraggio. I passeggeri troveranno tutto ciò di cui possono lamentarsi, è come un gioco malato per loro. Ora non sto dicendo che sono tutti cattivi, alcuni passeggeri sono molto gentili e grati e ti ringrazieranno per averli portati lì sani e salvi.

  4. Carburante: quando riceviamo i documenti per un volo, ci dice quanto carburante verrà messo sull'aereo e quanto dobbiamo avere prima di poter decollare. Molte volte questo carburante è appena sufficiente per completare il volo con gli importi di riserva richiesti dalla FAA. A loro non piace dare carburante extra perché questo significa più soldi in carburante, la possibilità di avere limiti di peso e di dover lasciare passeggeri e bagagli dietro, e il suo costo è di trasportare carburante perché più pesante sei, più carburante utilizzerai. Spesso, se sappiamo che aspetteremo un po 'a terra per il decollo o decidiamo che c'è la possibilità di dover rimanere in aria per un po' in attesa di essere autorizzati a entrare in un aeroporto affollato, dobbiamo chiamare il nostro spedizioniere e chiedi carburante di emergenza. A volte può essere come tirare i denti. È incredibile che dobbiamo discutere con loro per ottenere più carburante sull'aereo perché pensiamo che si tradurrà nel risultato più sicuro.

  5. Essere puntuali: i vettori aerei della Parte 121 lo sono grande per essere puntuali soprattutto quando lavori a pagamento per la compagnia aerea di partenza (la maggior parte dei regionali lo sono). Abbiamo un orario OUT in cui dovremmo essere fuori dal cancello e si aspettano che usciremo dal cancello non più di dieci minuti prima ma non un minuto in ritardo. Quindi abbiamo un tempo in cui ci si aspetta di arrivare. Vorrebbero che arrivassimo all'orario indicato o entro 14 minuti dopo ma non prima dell'orario indicato e non 15 minuti in ritardo se possiamo evitarlo. Poi abbiamo un sistema informatico che ci dice quanto velocemente dovremmo volare per risparmiare carburante e denaro e fare in modo che tutto questo accada, spesso viene ignorato.

  6. Ritardi ATC: l'ATC gioca un ruolo importante in alcuni dei nostri stress. Cose come fermate a terra e deviazioni rendono divertente. Se un posto come Newark NJ diventa troppo affollato, si fermeranno a terra, il che significa che chiunque si sta preparando per andare lì che non è ancora decollato rimarrà seduto per un po 'fino a quando non ripulirà l'ingorgo nel cielo. Diciamo per un'ora e mezza una notte al decollo per andarci. Ciò significava che anche il resto della nostra serata era ritardato di un'ora e mezza, mentre la sera per andare a letto era stato ritardato per noi quella notte.

  7. Pendolarismo: tanto quanto il pubblico deve pensare che è fantastico che viaggiamo tutto il tempo in cui invecchia molto velocemente. Spesso non siamo basati vicino alle nostre case, il che significa che dobbiamo recarci al lavoro. A volte è facile prendere posto e non abbiamo problemi. Altre volte tutti i voli sono pieni e dobbiamo cercare di infiltrarci da qualche parte o sperare di riuscire a prendere il posto di pilotaggio della cabina di pilotaggio. Non ci importa stare seduti accanto ai passeggeri sui voli. Tuttavia, ci importa quando cerchi di renderci la tua fonte privata su tutto ciò che riguarda l'aviazione. Non ci dispiace rispondere a una o due domande, ma non voglio stare lì a spiegarti la meccanica di un motore a reazione e spiegarti perché è così turbolento. Anche solo perché siamo un pilota non significa che sappiamo tutto di ogni aereo. Solo perché stiamo volando a Houston TX su un 737 non significa che io voli con quell'aereo e ne sappia qualcosa.

  8. Medici legali: come piloti di linea siamo tenuti a vedere un medico legale una volta all'anno per assicurarsi che siamo in grado di volare. Siamo sempre preoccupati per la nostra salute e se troveranno o meno qualcosa di piccolo che ci impedirebbe di volare. Stanno cambiando costantemente le regole su di noi ed è difficile tenerne traccia, tutto il tempo.

La prossima volta che sei su un volo commerciale, ricorda che l'equipaggio è lì per portarti dal punto A al punto B in modo sicuro ed efficiente. Amiamo davvero quello che facciamo o non saremmo lì perché siamo onesti ... la paga non è eccezionale. Ringraziali per il bel passaggio e sorridi .... lo apprezzeranno.

Ricordo un atterraggio molto umido, la pioggia cadeva a strati. Mentre scendevo dall'aereo, ho visto il pilota e ho detto: bello ammaraggio! Ha avuto una bella risatina da questo.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...