Domanda:
Perché il numero totale di persone su un aereo è dato come il numero di "anime" a bordo?
MDMoore313
2014-03-30 07:57:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Perché non si dice solo "persone" a bordo, perché anime? Qual è l'origine di questo termine? Penso che derivi dalla vela perché penso di aver sentito quel termine in riferimento agli equipaggi in mare, ma non sono un marinaio quindi non lo so.

Perché gli autopiloti non hanno un'anima ... non ancora comunque.
@RBarryYoung Tranne Otto.
Suggerisco un'alternativa secolare come "numero di cuori" a bordo, se qualcuno ha bisogno.
@user13107 nessuno ha menzionato la religione, anche se come cristiano credo che tutti abbiano un'anima, la tua alternativa non soddisferebbe la disambigua del trasporto di persone o persone morte.
"Souls" viene utilizzato al di fuori degli Stati Uniti? Non l'ho mai sentito usato in Australia. Suona strano e ha connotazioni superstiziose.
non conosco @MarkyMark
Anche se non ho riferimenti, credo che il termine sia sviluppato in relazione a "Save Our Souls", un significato comunemente creduto (ma errato) di Morse-Code S.O.S. Quando qualcuno riceve un SOS, chiede: * "quante anime devono essere salvate?" *
Infatti questo è solo un pensiero statunitense, la maggior parte degli altri posti nel mondo parlerà di POB (persone a bordo)
Sette risposte:
#1
+45
fooot
2014-03-30 08:13:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il motivo principale è probabilmente che garantisce che non vi sia confusione tra passeggeri, equipaggio o neonati. Tecnicamente, "passeggeri" è il numero di posti occupati, "equipaggio" è sia i piloti che gli assistenti di volo in servizio. Quindi tutti i bambini piccoli portati come "bambini in braccio" non saranno inclusi nel conteggio dei "passeggeri", ma dovrebbero essere inclusi nel numero totale di persone a bordo.

Ho trovato un altro punto interessante sul sito English Stack Exchange, il che significa che a volte vengono trasportati anche cadaveri. In questo caso, alcuni potrebbero considerare anche queste "persone". Inoltre, in un incidente, i corpi non devono essere confusi con i passeggeri normali.

Quindi, "anime" comunica efficacemente il numero di esseri umani viventi a bordo.

Ci possono essere certamente rimanenze anche delle influenze marittime sull'aviazione.

Il numero di anime include animali (vivi) trasportati sull'aereo?
Interessante, non ci ho mai pensato prima. Allora anche i bambini non nati contano come anime a bordo?
@BrianKnoblauch senza entrare nelle implicazioni teologiche, no: i bambini non nati non vengono conteggiati come anime a bordo ai fini dell'ATC e del salvataggio. Nemmeno gli animali domestici (tutti sanno che i gatti sono strumenti del diavolo), ma se un pilota ha il tempo di informare l'ATC che ci sono animali vivi a bordo è bene trasmettere. Una risposta a "Dì anime a bordo" potrebbe quindi essere: "N12345 ha 19 anime, 2 cadaveri e un cane."
ei cadaveri sono sul manifesto del carico, non sul manifesto del passeggero. Quindi nessuna confusione neanche lì. (l'ho capito mentre lavoravo per il reparto merci di una compagnia aerea per un po 'di tempo fa).
I cadaveri sono sul manifesto del carico solo se erano morti durante il carico. Cosa succede al conteggio delle "anime" se qualcuno muore (ad es. Per un attacco di cuore) in volo e _allora_ l'aereo incappa in guai non correlati (?)?
-1
Ho pilotato un sacco di cadaveri, durante la guerra. Ma questo aereo ha anime vive. È un tipo di volo completamente diverso, tutto sommato.
#2
+20
gknauth
2014-03-30 18:13:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono d'accordo con cosa ha detto fooot. Inoltre, aggiungerei, in qualità di volontario in cerca di soccorso di & (Civil Air Patrol) come pilota di missione, quando si sente la parola "anime", aggiunge urgenza e serietà alla gestione di qualsiasi emergenza. Quando un controllore del traffico aereo chiede a un pilota, durante un'emergenza, il numero di anime a bordo, comunica al pilota che il controllore e il pilota si stanno concentrando molto insieme per risolvere l'emergenza con successo, e quella parola dice al pilota che il controllore distribuirà le risorse per aiutare in ogni modo possibile. "Souls" è un termine pieno di vita e cura. Per i soccorritori, comunica molto rapidamente il numero totale di persone che devono essere trovate e salvate.

#3
+13
A. I. Breveleri
2014-03-30 08:53:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il primo riferimento che posso trovare alle "anime" come conteggio delle persone risale alla metà del diciottesimo secolo, anche se probabilmente era in uso prima. Appare nel commercio marittimo, come il numero di esseri umani viventi a bordo di una nave, e nell'educazione civica, come la popolazione di una città.

Penso che all'inizio del 1700 le parole "persone" e " persona 'entrambe avevano connotazioni forti rispetto a quelle parole odierne. "Persone" significava esseri umani di un determinato paese o cultura specifica, e "persone" indicavano esseri umani importanti o personaggi importanti.

Quindi concludo che è nata la necessità, guidata dal governo e dal commercio, di una parola per significare un conteggio delle persone preciso e inalterato, che tuttavia offriva a coloro che venivano contati un po 'più di rispetto rispetto ai barili, alle scatole, alle monete e alle mucche di cui si contava anche il numero.

Ora, se potessi trovare un riferimento che l'uso di "anime" dal XIII o XIV secolo, presumo semplicemente che sia derivato da dotti ecclesiastici che facevano il conteggio, poiché l'alfabetizzazione non era ancora molto diffusa.

C'è un riferimento all'uso del termine nel XIV secolo qui: http://english.stackexchange.com/a/97556
In relazione alla popolazione di una città o di una città, credo che fosse usato anche dalla nobiltà e dall'aristocrazia russa (almeno nella traduzione - non conosco il termine in russo). "Ho 100 anime" significa che ci sono 100 servi legati alla mia tenuta. Ho sempre pensato che implicasse in una certa misura 100 anime "sotto la mia cura", il che ovviamente a me come membro di una cultura senza servitù sembra falso. Ma in quel senso ha la stessa risonanza dell'equipaggio di una nave / aereo che parla delle anime a bordo. Quindi ipotizzo che possa essere una sineddoche che enfatizza la parte della persona * più degna di cura *.
E le donne e gli schiavi? A quel tempo erano considerati anime nel commercio marittimo?
#4
+4
Helper
2017-03-07 06:55:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il termine Anima appare molte volte in tutte le Scritture, la traduzione ebraica di questo particolare uso e significato è letteralmente "respiro". Alcuni sono sulla strada giusta con il cuore anatomico poiché questo è ciò che è necessario per far circolare l'ossigeno. Questo chiarisce anche perché il trasporto di persone decedute non viene conteggiato tra i SOB. Non respirano più.

#5
+2
user2002420
2014-03-31 06:18:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gli aerei (e in precedenza, navi o treni) vengono spesso utilizzati per trasportare resti di bare durante il viaggio verso il funerale. "Souls" è stato ideato per rimuovere ogni ambiguità su quali "passeggeri" fossero tra i vivi.

no, quelli non fanno parte del manifesto del passeggero. Sono rigorosamente conteggiati come merci (anche se merci molto speciali, e ci sono procedure in atto per garantire un trattamento rispettoso in ogni momento, comprese speciali strutture di stoccaggio negli aeroporti, carri funebri, ecc.).
#6
+1
N-ate
2017-12-21 03:03:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il termine "anima" una volta significava un'intera persona: corpo e spirito. Grazie alla storia d'amore di Hollywood con la parola, la maggior parte ora crede che significhi spirito.

Il triste risultato di questo è che diverse frasi ora hanno un significato diverso rispetto agli scritti storici che le contengono una volta intese.

"non una sola anima è stata salvata" : tutti sono morti, ora significa che sono stati tutti condannati

"benedici la sua anima "- possa avere una lunga vita (letteralmente benedire l'integrità del corpo e dello spirito), ora significa benedire il suo spirito

" anima gemella " - una persona fisicamente e spiritualmente abbinata, ora significa una singola persona speciale che è principalmente una corrispondenza dello spirito

"ha venduto la sua anima" - ha dato la sua vita al male, ora significa uno stato di male che colpisce principalmente l'aldilà

"nudo la propria anima" - a condividere i dettagli intimi di una vita fisica e spirituale una volta, ora significa rivelare dettagli principalmente emotivi come sostituto delle cose spirituali e m>

"riposa la sua anima" - il che implica che il sonno è il simbolo della morte, ora solo una benedizione per lo spirito

"anima perduta" : una persona che non sta bene fisicamente e spiritualmente in questa vita, ora significa una persona che non segue percorsi spirituali

#7
+1
John fieg
2019-02-17 23:29:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una volta era "anime a bordo", ma era spesso abbreviato in "singhiozzi", che in qualche modo non suonava bene. Ora sono "persone a bordo"; ma c'è molto slancio nel settore dell'aviazione e "anime a bordo" è ancora usato da molti

Hai una citazione per queste affermazioni? E qual è l'origine del termine, che cosa si pone effettivamente la domanda?


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...