Domanda:
Perché le compagnie aeree non caricano i loro passeggeri come merci?
yippy_yay
2015-02-02 03:32:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Apparentemente, il tempo per l'imbarco e lo sbarco di un aereo è un fattore di costo elevato e qualcosa che le compagnie aeree cercano di ridurre al minimo ma hanno problemi a controllare perché i passeggeri lo fanno da soli. Una soluzione sarebbe far salire i passeggeri a bordo di una cabina passeggeri fuori dall'aereo e poi fai scorrere quella cabina nell'aereo tramite un portello anteriore, proprio come un carico di grandi dimensioni. Questo è stato considerato? Se sì, perché non è stato perseguito?

Vuoi davvero trattare i passeggeri come bestiame?
"Perché le compagnie aeree non caricano i loro passeggeri come merci?" Ovviamente non hai volato su alcune delle compagnie aeree che ho,
Dove si troverebbero fisicamente tali cabine? La spesa logistica sembrerebbe altrettanto grande. Anche più tempo senza un gabinetto.
Sono chiamati "autocaricanti" per un motivo. La tua soluzione di un Jumbo flatbed renderebbe più difficile la pressurizzazione e ridurrebbe sostanzialmente il carico utile.
I passeggeri tendono ad opporsi all'essere imballati nei cassonetti e lasciati seduti a testa in giù da operatori a terra disattenti ...
A parte tutte le questioni menzionate, come suggeriresti di implementare le uscite di emergenza in uno scenario del genere?
O l'accesso fisico tra cabina di pilotaggio e cabina? (Sì, a volte è necessario! Se non altro perché i piloti probabilmente vogliono entrare in qualche modo in modo che possano fare il loro lavoro. Non stai proponendo che dovrebbero salire attraverso i finestrini laterali, vero?: -))
Quando ho letto il tuo titolo, ho pensato tra me e me: "Non poteva davvero aspettarsi che venissimo caricati su un aereo da un carrello elevatore, vero?" Ma poi ho letto la tua domanda e ora suona un po 'meglio.
Quindi vuoi che le persone siano imballate come sardine anche PRIMA? Hai mai volato con i bambini? Sembra un incubo!
@corsiKa Quei bambini sarebbero molto * meno * di un incubo se incastrati strettamente insieme e confezionati in una salsa di pomodoro.
@Simon, Mi sono iscritto ad A.SE solo per votare a favore del tuo commento.
Sarei molto disposto a viaggiare in un'unità di tipo "[capsule hotel] (http://topoops.com/wp-content/uploads/2014/06/capsule-hotel-3.jpg)" se fosse la stessa prezzo come un posto economico, perché mi sdraio e vado a dormire. Non mi dispiacerebbe affatto che sia impilato sopra / sotto altre capsule. Però avrei bisogno di uscire di tanto in tanto per andare in bagno.
Puoi renderlo [più efficiente] (http://www.theonion.com/article/united-airlines-exploring-viability-of-stacking-th-2841) eliminando del tutto le cabine!
Otto risposte:
#1
+41
Peter Kämpf
2015-02-02 05:26:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'imbarco richiede molto tempo, vero. Esistono strategie più efficienti (.pdf) che hanno dimostrato di velocizzare l'imbarco tra il 20% e il 50%, ma non vengono ancora adottate. Perché?

Devi caricare anche i bagagli. Anche il catering. E carburante. È necessario ispezionare l'aereo, scorrere le liste di controllo e informare il nuovo equipaggio. Anche tutto questo richiede tempo. Le compagnie aeree non vedono un grande risparmio caricando i passeggeri più velocemente e poi aspettando che tutti gli altri lavori vengano completati.

La tua idea radicale di containerizzare il trasporto passeggeri accelererebbe sicuramente le cose, ma costerebbe molto carico utile.

  1. Il recipiente a pressione più efficiente è una sfera e il successivo efficiente è un cilindro con estremità sferiche. Pressurizzare un contenitore squadrato è strutturalmente molto inefficiente.
  2. Caricare prima i passeggeri sulle tavolozze e far scorrere quelle tavolozze attraverso un'apertura stretta richiede tempo in sé. E le palette hanno il loro peso, il loro pavimento, la loro struttura di supporto per i portabagagli, il loro cablaggio per il sistema di intrattenimento. Tuttavia, non avrebbero bisogno della loro pressurizzazione indipendente, quindi il loro impatto sul peso sarebbe moderato.
  3. Un possibile aereo di linea "flatbed" che potrebbe raggiungere i tempi di imbarco più brevi ha solo la metà dell'altezza della fusoliera (o meno) per trasmettere carichi flettenti lungo la sua lunghezza. Vedi qui per un esempio di instabilità nel rivestimento di una fusoliera a causa di carichi di flessione. Ora considera che ridurre l'altezza del 50% richiederà una sezione trasversale quattro volte maggiore nei longheroni per mantenere la rigidità costante. Ciò renderà la fusoliera molto più pesante.

Alla fine, le compagnie aeree scelgono la soluzione che massimizza i loro profitti. Utilizzando un cilindro cavo e lasciando che il loro "carico" si carichi, possono massimizzare il loro carico utile e ottenere tempi di imbarco tollerabili. Tollerabile per loro, cioè. Che migliori procedure di carico possano permetterti di venire in aeroporto più tardi non interessa loro. Se vedessero un vantaggio in tempi di imbarco più brevi, ci sarebbero ampie opportunità migliorando le strategie, anche con i progetti di aeroplani esistenti.

Non credo sia certo che * accelererebbe * qualsiasi cosa. Caricare un container delle dimensioni di una fusoliera in un aereo sarebbe un lavoro lento e delicato e posso immaginare che impiegherebbe un po 'più di tempo che far passare 300 persone attraverso una porta.
Inoltre, perché far sedere i passeggeri nello scompartimento rimovibile sarebbe più veloce di far sedere i passeggeri direttamente sull'aereo?
@DavidRicherby: Quando si dispone di container standard e si lascia che l'aereo rullare sotto due gru a portale, una per togliere il container in arrivo e una per posizionare il container in partenza, l'aereo sarebbe pronto in un batter d'occhio. Sono sicuro che facendo questo in modo intelligente si può risparmiare tempo.
@PeterKämpf questa soluzione non risolve il problema del passeggero che sceglie di fare la spesa dell'ultimo minuto e arriva in ritardo al gate. L'ho fatto io. È più un fattore umano che è un fattore limitante qui.
@HorusKol Il punto non è accelerare il tempo di caricamento dal punto di vista del passeggero, ma accelerarlo dal punto di vista dell'aereo. Gli aerei sono risorse molto costose, quindi meno tempo "morto" hanno a terra, meglio è. Accelerare i tempi di consegna in generale è una grande vittoria.
@PeterKämpf La domanda parla di far scivolare una capsula nella fusoliera attraverso una porta anteriore, piuttosto che trasportarla sulle spalle sopra qualcosa. Ma sono d'accordo che la soluzione piggyback darebbe un caricamento molto più veloce.
@DavidRicherby: Hai ragione: il termine "tratteggio" mi ha confuso. E un concetto Boeing degli anni Ottanta di un "Jumbo flatbed". Ma il punto è lo stesso, tuttavia: le compagnie aeree non vedono la necessità di accelerare l'imbarco.
"Permetterti di venire in aeroporto più tardi non interessa loro" - che può dipendere dalla distanza percorsa. Il tempo extra trascorso in aeroporto ha un impatto negativo sulla competitività con treni o automobili su distanze relativamente brevi (sebbene questa mancanza di competitività possa essere vista come un vantaggio globale rispetto all'ecologia)
Affrontiamolo. Noi umani, evoluti come siamo, siamo ancora incapaci di portare a termine il più semplice dei compiti. Forse dovresti avere un grande cartello che dice "CIBO E BEVANDE GRATIS SOLO PER I PROSSIMI 5 MINUTI!" dall'altra parte dell'ingresso. Scommetto che si muoveranno molto più velocemente ...
@NigelHarper ma l'aereo dovrebbe atterrare vicino all'area di carico, rimuovere la capsula, scaricare i passeggeri, caricare nuovi passeggeri, sostituire la capsula - a meno che tu non abbia una capsula in partenza pronta a terra per sostituire istantaneamente quella in arrivo ... ma poi hai problemi di stoccaggio e diverse dimensioni e tipi di aerei che arrivano con una frequenza piuttosto elevata in alcuni aeroporti
Non avevo mai sentito parlare del metodo Steffen fino a uno o due giorni fa, ma ho sempre pensato che è così che dovrebbero essere caricati gli aerei. Sembra ovvio che sia la soluzione ottimale. Tuttavia, non consente l'imbarco prioritario, il che potrebbe essere uno dei motivi per cui non viene fatto nella pratica. Quelle persone davanti devono sempre salire a bordo in modo che tutti gli altri sull'aereo possano sbattere i loro bagagli contro di loro mentre camminano lungo il corridoio, immagino. Il metodo Steffen sarebbe sicuramente bello nelle giornate molto fredde o molto calde piuttosto che avere tutti in piedi sulla jetway perché qualcuno nella fila 3 sta cercando di spingere in una borsa.
@Peter Kämpf Non pensavo necessariamente di caricare un container, ma piuttosto un vassoio (cioè solo un pavimento con sedili montati e portabagagli) e farlo scorrere in una fessura all'interno della fusoliera -pressurizzata, come in un portavassoi .
@SebastianHenckel: Sì, prima ho sbagliato. Ciò che impiega più tempo durante l'imbarco sono le persone che infilano il loro bagaglio di grandi dimensioni negli scaffali sopraelevati, bloccando il corridoio per tutti gli altri. Scivolando in vassoi con solo posti a sedere, la parte di imbottitura deve ancora avvenire, con tutto il mescolamento e l'attesa che comporta. Non sarebbe meglio tenerlo fuori dall'aereo? Quindi uno scompartimento completamente seduto con tutto il bagaglio a mano riposto ordinatamente verrebbe caricato in una volta sola. Questa è stata la mia idea quando ho letto la domanda per la prima volta.
@HorusKol ad essere sincero non mi è venuto in mente che qualcuno potesse pensare che la domanda * non * contemplasse di avere la "capsula" precaricata prima che l'aereo atterrasse, poiché altrimenti non avrebbe alcun senso.
* la prossima forma migliore sarebbe un cilindro con estremità sferiche * Ho pensato che sarebbe stato un uovo
#2
+17
David Richerby
2015-02-02 05:45:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il sistema che proponi sarebbe estremamente pesante rispetto agli aerei esistenti. Più peso significa più carburante e più carburante significa anche più carburante per trasportare quel carburante attraverso l'aria e ancora più carburante per trasportare quel carburante e così via. Il carburante è una delle spese maggiori per una compagnia aerea.

Sarebbe anche estremamente costoso. Per guadagnare tempo, dovresti avere la capsula del passeggero in partenza caricata e pronta prima che i passeggeri in arrivo abbiano lasciato la loro capsula. Ciò significa che hai bisogno del doppio delle capsule degli aerei.

E il risparmio di tempo non sarebbe poi così eccezionale. Dovresti comunque rifornire l'aereo e caricare e scaricare il carico. Manovrare una capsula delle dimensioni di una fusoliera nell'aereo sarebbe un lavoro lungo. Sono tutt'altro che convinto che sarebbe più veloce che far entrare molte centinaia di persone dalla porta.

Più precisamente, manovrare una capsula delle dimensioni di una fusoliera * piena di passeggeri * senza urtare o ferire nessuno degli occupanti.
@Shadur Se fossi completamente impegnato nell'idea dei passeggeri come carrozza, non ti preoccuperesti di spingere il carico. ;-)
@Shadur - beh, non dimenticare, hanno a che fare con l'aereo nel suo insieme.
#3
+7
ratchet freak
2015-02-02 04:09:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La prima e più grande preoccupazione sarebbe il peso del container. Devono avere pareti, pavimento e soffitto ed essere in grado di bloccarsi in posizione sull'aereo.

Inoltre, ogni divisione tra i contenitori rimuoverebbe un po 'di spazio disponibile per un'altra fila di sedili nel metodo tradizionale.

Non dimenticare che la geometria più efficiente per un recipiente a pressione è una sfera, seguita da un cilindro con estremità sferiche. Il contenitore squadrato è impossibile da pressurizzare senza una deformazione sostanziale.
@PeterKämpf il che significa che la pressurizzazione deve ancora provenire dalla fusoliera, non l'ho dimenticato. Significa anche che il "portello del naso" sarà abbastanza forte da resistere alla pressurizzazione.
@ratchetfreak Il portello del naso che resiste alla pressurizzazione non è un problema particolarmente intrattabile, però. [Tali aerei esistono già] (http://www.avsim.com/pages/0209/JustFlight/pic_05_01.jpg). Non ho voglia di fare i calcoli in questo momento, ma non mi sorprenderebbe affatto se la pressione applicata all'esterno supera effettivamente la pressione applicata dall'interno sulla sezione anteriore del velivolo (che è, ovviamente, rivolto verso il flusso d'aria.)
#4
+6
paul_wi11iams
2015-02-02 16:56:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le casse per passeggeri erano previste molto tempo fa. A parte le obiezioni di cui sopra, posso aggiungere questo: una cassa per passeggeri in un aereo è una scatola in una scatola. Ciò peggiorerebbe la claustrofobia che è già un problema. Una vista dall'esterno attenuerebbe questo, ma richiede finestre. Le finestre delle casse dovrebbero essere allineate con gli oblò della fusoliera.

Il problema psicologico è raddoppiato da un problema fisico che è l'evacuazione di emergenza.

Qualsiasi progetto avrebbe bisogno di una cassa altamente standardizzata compatibile con i tipi di aerei concorrenti. Questo standard sarebbe poi diventato un vincolo per la futura innovazione del design. Limiterà anche la personalizzazione degli aerei da parte dei costruttori per clienti specifici.

L'evacuazione di emergenza è un * ottimo * punto (espelli la capsula !!! ;-). Ma non sono d'accordo sulla standardizzazione, poiché non vedo perché avresti bisogno di una cassa standardizzata per ottenere il vantaggio di una svolta più rapida per l'aereo principale. E sicuramente aumenterebbe * la personalizzazione? La maggior parte delle personalizzazioni in questi giorni è nel layout della cabina ma, in questo schema, la cabina è un modulo completamente separato.
@DavidRicherby: Per caricare le casse dei passeggeri indipendentemente dal tipo di aeromobile e dalla posizione all'interno dell'aereo sarà necessaria molta standardizzazione: tutto deve essere allineato correttamente, dai condotti dell'aria alle porte di fuga. Paul ha un punto molto valido qui.
@PeterKämpf Sì, per farlo indipendentemente dal tipo di aereo sarebbe necessaria la standardizzazione. Ma perché dovrebbe essere indipendente dal tipo di aereo? Ad esempio, gli aeroporti oggi affrontano perfettamente il carico di Boeing e Airbus di varie dimensioni diverse. Perché non potevano caricare 777 capsule in 777, A380 in A380, ecc.? Il problema sembra essere con il concetto di capsula, non con aerei diversi che assumono capsule diverse.
#5
+4
Simon
2015-02-02 12:56:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non vorrei che tutti i collegamenti per pressurizzazione, aria condizionata, illuminazione, acqua, IFE ecc. ecc. fossero collegati e scollegati ad ogni volo. Un mal di testa per la manutenzione e la sicurezza.

#6
+2
FLHerne
2016-02-26 18:40:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Qualcosa di ancora più radicale è stato considerato! Airbus ha depositato un brevetto per sostituire l'intera fusoliera superiore - sedili, passeggeri e tutto il resto - durante uno scalo. Tuttavia, i problemi strutturali inerenti a questa idea sembrano piuttosto difficili.

Questo non risponde davvero alla domanda.
"È stato considerato? Se sì, perché non è stato perseguito?" Va bene, quindi scivola dalla parte superiore / laterale invece che dal naso, ma è la stessa idea.
#7
  0
Mark Griffith
2015-02-03 21:04:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il mio sospetto è che i ritardi nel caricamento dei passeggeri sugli aeroplani derivino da due fonti:

1) Sicurezza & preoccupazioni al confine da quando il dirottamento degli aerei è diventato comune negli anni '70;

2) Il desiderio degli aeroporti di guadagnare dai passeggeri costretti ad aspettare negli aeroporti, dove acquistano cose da rivenditori che pagano gli inquilini dell'aeroporto.

A proposito di (2) un gruppo aeroportuale britannico (Heathrow è una delle loro proprietà) ha detto agli azionisti circa 15 anni fa che non erano nel settore dei trasporti, ma nel settore della vendita al dettaglio, sottolineando che oltre il 60% dei loro ricavi proviene da affitti pagati dai rivenditori aeroportuali.

È un'economia elementare che, sebbene sia così, gli aeroporti e le compagnie aeree non hanno alcun incentivo a rendere più veloce l'imbarco degli aerei, anche se fosse trovata una soluzione per (1). Se gli aeroporti spostassero il loro modello di entrate dalla vendita al dettaglio, ciò implicherebbe che le compagnie aeree pagassero di più per gli slot di atterraggio, quindi i due gruppi hanno un interesse comune a far perdere tempo ai viaggiatori tenendoli negli aeroporti il ​​più a lungo possibile fuori dal loro tempo di viaggio.

Un approccio più sano per accelerare il carico dei passeggeri sarebbe, invece di caricarli in scatole come merci, tagliare semplicemente l'aeroporto e far salire i passeggeri su autobus speciali in città, controllare i loro bagagli e i documenti di viaggio con un paio di funzionari che viaggiano anche loro sull'autobus, e fanno guidare quegli autobus direttamente sull'asfalto e fino all'aereo.

Dopo tutto è così che viaggiano le persone molto ricche. Qualcuno li guida direttamente all'aereo.

Tuttavia, è improbabile che gli aeroporti che guadagnano il 60% dei ricavi da inquilini al dettaglio in aeroporto supportino questa semplice idea.

Questa risposta sembra essere soggettiva con opinioni personali. Dubito anche fortemente che la tua soluzione "bus diretto al terminal" sia pratica.
Non credo che questo sia l'argomento della domanda. Il tempo perso in aeroporto non costa nulla alla compagnia aerea, è il tempo trascorso dall'aereo a terra che è un grande fattore di costo. La tua "soluzione" sarebbe effettivamente peggiore, dal punto di vista della compagnia aerea.
Capisco il tuo punto, Rilassato, che la domanda cerca di ridurre i tempi di caricamento degli aerei, anche se non sono sicuro del motivo per cui il carico degli autobus sarebbe peggiore. È soggettivo, Kevin, considerare chi trae vantaggio commercialmente dall'attuale status quo? E perché i viaggiatori caricati su una specie di pallet favorirebbero gli aeroporti, dal momento che i pallet potrebbero essere trasportati da qualsiasi luogo? Direi che la soluzione dal bus all'aereo deve essere _più_ pratica: gli aerei possono parcheggiare su un'area molto più ampia di asfalto lontano dagli edifici. Alcuni aeroporti portano i passeggeri in aereo già in autobus, quindi perché non guidare gli autobus fuori città?
@MarkGriffith Per prima cosa, gli autobus in città sono accessibili da milioni di persone senza alcun controllo di sicurezza. Pertanto, per mantenere l'attuale livello di sicurezza, tutti dovrebbero essere controllati a fondo prima di poter accedere alla rampa. Mantenere l'intero aeromobile in un'area sicura e controllare semplicemente i bagagli ei passeggeri è molto più efficiente in termini di costi e tempi.
Inoltre, se gli aerei di linea si imbarcano più velocemente, i passeggeri trascorrebbero, in media, _più_ tempo nel terminal dove potrebbero acquistare roba, non meno. I passeggeri non possono acquistare cose mentre sono in fila sull'autostrada in attesa che il ragazzo della fila 3 spinga la sua borsa in alto. Se l'imbarco richiede solo 10 minuti invece di 20, ad esempio, sono 10 minuti in più che le persone possono aspettare nel terminal prima di salire a bordo dove potrebbero acquistare cose.
#8
  0
Greg Taylor
2016-02-26 18:57:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Io per primo coglierei l'opportunità di arrivare prima, "salire a bordo" prima e sedermi ancora più a lungo negli angusti posti della compagnia aerea in modo che la compagnia aerea possa risparmiare denaro.

Se non avessi precaricato i passeggeri nelle capsule prima che l'aereo fosse pronto per la partenza, non ci sarebbe stato alcun risparmio di tempo.

No grazie. È già abbastanza brutto che ti tengano prigioniero sull'aereo quando ci sono ore + lunghi ritardi nella partenza.

Questo non ha nulla a che fare con l'imbarco, ma con il modo in cui vengono pagati i piloti e l'equipaggio di volo. Fondamentalmente meno o per niente quando l'aereo è agganciato al terminale. La paga inizia quando la porta si chiude.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...