Domanda:
Le persone sulle montagne russe o su un ascensore che cade sentono la rapida discesa, quindi perché i piloti non sono nell'abitacolo?
summerrain
2019-01-04 16:01:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

A giudicare dalla trascrizione del CVR, i piloti dell'AF447 non si sono resi conto per la maggior parte del tuffo di essere in stallo e di perdere rapidamente quota.

Perché i piloti nell'abitacolo non hanno la stessa sensazione di cadere come persone sulle montagne russe o in un ascensore che cade? Entrambe sono situazioni in cui sapresti inequivocabilmente di star cadendo. (Se non hai mai vissuto una discesa sulle montagne russe, credimi, è evidente ;-). Allora perché e come differisce per il pilota in cabina di pilotaggio?

img img

Sembri presumere che gestire una situazione anormale sia naturale. In realtà richiede molto addestramento per * scartare * i sentimenti e fare affidamento solo sulle indicazioni dello strumento. I piloti hanno volato invertito senza saperlo, o pensano di volare invertito, mentre volano solo in posizione verticale. Può succedere in qualsiasi momento, a chiunque, quando si perdono i riferimenti esterni, e in particolare di notte. Si chiama [disorientamento spaziale] (http://dgca.nic.in/circular/Ops2_2010R1.pdf). L '"illusione dell'head-up" (p7), ad esempio, può dare la sensazione di beccheggiare mentre il velivolo accelera.
Stai facendo il mio punto, in realtà. In un ascensore hai un orientamento spaziale * zero *, eppure sapresti inequivocabilmente che stai andando / cadendo.
Il tuo confronto con l'ascensore è parziale, l'ascensore sta cadendo a un'accelerazione costante (compatibile con la nostra sensazione di gravità), i problemi sorgono quando questa accelerazione cambia di direzione o di grandezza. L'esempio delle montagne russe è significativo: chiudi gli occhi, non saprai in quale direzione ti stai muovendo (e inizierai a sentirti molto male).
Sono stato su molte montagne russe. So quando sta andando giù (occhi aperti o chiusi). Soprattutto prima della prima caduta (paragonabile al volo di crociera regolare dell'AF447 prima dello stallo).
@summerrain Penso che tu stia fondendo accelerazione e velocità. L'accelerazione è il cambiamento di velocità nel tempo. Quando sei in un oggetto come un ascensore, senti un cambiamento nella gravità dall'accelerazione verso l'alto o verso il basso. Se sali di 100 piani in un ascensore, senti solo un cambiamento di gravità mentre la velocità dell'ascensore sta cambiando (cioè, l'avvio o l'arresto). Non senti nulla mentre si muove solo su o giù a velocità costante.
"Volo di crociera regolare dell'AF447 prima dello stallo" - Hai letto i conti? L'aereo è salito prima di 3000 piedi, mentre veniva sballottato dalla turbolenza e dalle sovracorrezioni del pilota, poi si è fermato. Sono stato su un aereo che era fermo (per esercitazione) e ho anche sperimentato turbolenze; le sensazioni che ricordo durante lo stallo erano lievi rispetto ad alcune di quella turbolenza.
Su un ottovolante alto _veramente_ potresti accelerare rapidamente verso il basso per circa 300 o 400 piedi e poi accelerare rapidamente verso l'alto. Vai su un ottovolante alto 3000 piedi e vedi se sembra lo stesso. (Oh aspetta, non puoi farlo.)
Fai volare il tuo riquadro come un ottovolante e lo farà. Un giro sulla [Vomit Comet] (https://en.wikipedia.org/wiki/Reduced-gravity_aircraft) costa $ 5k.
@Mazura: Puoi fare più o meno la stessa cosa su un aliante (anche se non così a lungo) per molti meno soldi. E in un aereo a elica monomotore, la turbolenza può darti momenti di G abbastanza negativo da sbattere la testa sul tetto, anche se sei allacciato.
Cinque risposte:
#1
+36
ratchet freak
2019-01-04 16:28:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Senti solo l'accelerazione verso il basso. Nelle montagne russe questa sensazione è massimizzata per il massimo del brivido. Lo stallo non è istantaneo: alcune parti dell'ala possono essere bloccate mentre il resto fornisce ancora la giusta portanza. Una volta che l'aereo è vicino o alla velocità terminale in uno stallo, non si sentirà diverso dal normale volo rettilineo e livellato.

L'inizio dello stallo è stato accoppiato con una certa turbolenza che avrebbe mascherato l'accelerazione verso il basso.

I piloti sono anche addestrati a ignorare le proprie sensazioni perché possono essere fuorvianti e portare a disorientamento spaziale. Puoi essere in un tuffo a spirale e sentirti ancora come se stessi volando dritto e livellato.

Il velivolo ha riscontrato accelerazioni verticali comprese tra + 0,5 G e + 1,7 G.
+1 per aver menzionato la spirale. In una curva ripida di 60 gradi puoi tirare + 2g senza accorgertene
C'è anche la mancanza di vento. Inoltre, dato che gli ascensori citati, potrebbe valere la pena sottolineare che senti solo l'accelerazione iniziale, dopo di che senti solo vibrazioni.
@summerrain solo perché sperimentano accelerazioni momentanee in quella gamma non significa che abbiano sentito un'accelerazione "discendente" costante. Non so quale sia il limite, ma puoi scendere a una velocità costante e non notare il meno di 1G, specialmente se sei seduto. Vicino a zero o G negativi e ovviamente noterai perché fluttuerai, ma finché c'è qualche G positivo costante, potresti non renderti conto che stai cadendo.
Penso che questa risposta sia sulla strada giusta menzionando che l'accelerazione è ciò che si sente, ma non riesce ad entrare nelle aree di velocità costante o equilibrio che è ciò che in realtà maschera la sensazione di discesa.
@2NinerRomeo questo è ciò che riguarda la velocità terminale.
Questa risposta significa che una volta che un paracadutista raggiunge la velocità terminale, non si sente più come se stesse cadendo?
@ratchetfreak, Sì, in effetti, hai ragione. Ritiro la mia affermazione sul non aver menzionato la velocità / equilibrio costante.
@JPhi1618 Se stai cadendo a un ritmo costante, ti senti 1G, indipendentemente da quale sia quel tasso. Solo * l'accelerazione * produce forze G.
#2
+29
John K
2019-01-05 01:22:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Senti solo la sensazione di precipitare durante l'accelerazione iniziale verso il basso. Una volta stabilizzato a un ritmo di discesa costante, le cose sembrano di nuovo normali. L'altra cosa è che la quantità di accelerazione verticale da una manovra di stallo non si traduce in 0 o G negativa, appena inferiore a 1. Ti sentirai leggero sul sedile, non ti alzi subito e se lo sei essendo assalito da più stimoli contemporaneamente, come era questo equipaggio, non te ne accorgerai nemmeno.

Puoi facilmente far andare un aeroplano a 0 G o negativo ottenendo un po 'di velocità e spingendo forte. Si chiama "bunt". Posso far fluttuare una matita davanti alla mia faccia per circa 3-5 secondi nel mio aereo (spingi un po 'troppo forte e tutta la merda sul pavimento finisce sulla mia vela) Se riesci a inchiodare il punto 0G precisamente, è esattamente la stessa sensazione di trovarsi su un veicolo spaziale, anche se di breve durata. Un jet che va a 300 kt può mantenerlo attivo per 30 secondi, che è il modo in cui addestrano gli astronauti per l'assenza di gravità.

Per usare il termine tecnico, senti il ​​[coglione] (https://en.wikipedia.org/wiki/Jerk_ (fisica)) più di quanto senti l'accelerazione.
#3
+10
Tyzoid
2019-01-04 22:44:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Stai dimenticando una grande differenza tra un aereo che si muove nell'aria (che genera ancora un po ' portanza) e un oggetto in caduta libera. La velocità costante in un pozzo gravitazionale (come sulla Terra) ti farà continuare a sperimentare l'accelerazione dovuta alla gravità. È quando stai accelerando che ti senti diverso.

Pensala in questo modo: immagina di guidare su una collina in un'auto con il controllo della velocità di crociera. È solo quando stai scalando la collina ti senti "senza peso", perché stai accelerando verso il basso. Durante la discesa (supponendo che il controllo automatico della velocità mantenga la velocità in discesa in questa macchina), sperimenterai normalmente la gravità.

Non credo sia corretto che tu percepisca solo cambiamenti di velocità. Cadendo a un ritmo costante, noterai che sei più leggero, soprattutto una volta che inizi a fluttuare :-) come menzionato da [JPhi1618] (https://aviation.stackexchange.com/questions/58700/people-in-a-rollercoaster- o-cadere-ascensore-senti-la-rapida-discesa-quindi-perché-don # comment153919_58703)
@summerrain Non è vero. Se sei su un aereo che cade a una velocità costante, sentiresti esattamente lo stesso peso del normale. Quello a cui probabilmente stai pensando sono gli aerei "vomit comet", che gli astronauti usano per allenarsi in assenza di gravità. Quegli aerei non stanno cadendo a una velocità costante, stanno accelerando verso il suolo a 9,81 m / s ^ 2. Poiché tutto all'interno dell'aereo sta anche accelerando verso il suolo alla stessa velocità a causa della normale forza di gravità, le persone all'interno si sentono senza peso. Per scendere a velocità costante, l'accelerazione verticale dovrebbe essere zero.
@summerrain Cadere a qualsiasi velocità costante, anche zero, significa che le forze applicate a te in tutte le direzioni si sommano a zero. Quindi esattamente le stesse forze su di te (quelle che, inclusa la gravità, si sommano a zero) possono significare che stai cadendo in ogni caso o che non stai affatto cadendo. Questo è uno dei motivi per cui i piloti sono specificatamente addestrati a non cercare di giudicare il movimento del velivolo sulla base di esperienze di forza soggettive: il volo dal sedile dei pantaloni non è incoraggiato.
@summerrain Sbagliato. Cadendo a ritmo costante non solo non ti sentirai più leggero, ma se ti pesassi su una bilancia il tuo peso non sarà più leggero. La bilancia ti registrerà come più leggero solo quando la velocità cambia. Il peso è causato dall'accelerazione, non dalla velocità. Ecco perché l'unità fisica della gravità è l'accelerazione (m / s / s) non la velocità (m / s)
#4
+6
2NinerRomeo
2019-01-08 00:22:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La sensazione di movimento può provenire da tre sensi fisici. Ciascuno dei tre sensi diventa successivamente non disponibile mentre ci muoviamo attraverso gli esempi di un giro in un parco di divertimenti, l'ascensore che precipita a picco e AF447.

Visione

Questo il senso è abbastanza ben compreso, quindi limiterò questo punto elenco a sottolineare che il senso visivo è correlato nel cervello umano al senso vestibolare. Nella giostra del parco di divertimenti, gli input ricevuti dal senso vestibolare e dalla visione corrispondono e non vi è alcuna confusione risultante sul movimento percepito. Nei casi in cui questi due sensi sono disaccoppiati, è comune che ne derivi la nausea. Nell'ascensore e nell'aereo in condizioni strumentali, viene negato un senso visivo che ti basi su un quadro di riferimento mondiale. Questo è uno dei sensi in grado di rilevare il movimento non accelerato , più su "non accelerato" di seguito.

Tocco / cinestetico

Qui abbiamo informazioni che arrivano attraverso il nostro senso del tatto, principalmente attraverso le terminazioni nervose della pelle. Le montagne russe arrivano di nuovo qui esponendoti agli elementi dandoti una "folata di vento" in faccia mentre ti muovi attraverso quella che potrebbe essere una massa d'aria stazionaria. Negli ambienti chiusi dell'ascensore e della cabina di pilotaggio, questo viene nuovamente negato.

Vestibolare / inerziale

Qui è dove le cose si fanno interessanti. Ai fini di questa discussione, aggiungerò ai sensi vestibolari la "sede dei pantaloni", la "bocca dello stomaco" e altri mezzi corporei per rilevare l'accelerazione. Diverse altre risposte hanno sottolineato che tutti questi sensi sono sensibili non alla velocità ma all ' accelerazione , che la fisica delle scuole superiori ci ricorda è il tasso di cambiamento nel tempo, o derivata , di velocità. Ciò significa che se la velocità non cambia non avremo la sensazione di movimento, sebbene in un campo gravitazionale potremmo avere un certo senso dell'orientamento (puoi avere la sensazione di stare appesi a testa in giù o posa lateralmente). Non c'è differenza in questi sensi tra stare seduti a terra con i motori in funzione, navigare a 500 nodi in volo livellato o essere in una discesa di 500,1000 o 3000 piedi al minuto. Finché la velocità non cambia, questi sensi non possono dire la differenza. Questo è il problema con AF447, nessuna visuale, nessun tocco e in discesa non accelerata, nessun senso vestibolare.

Se gli strumenti airdata sono offline, non c'è nulla che indichi la discesa fino a quando la pressione in cabina non inizia ad aumentare, esercitando una certa pressione sui timpani. Anche questo non accadrà fino a quando l'aereo non scende fino a un punto in cui la pressione dell'aria esterna aumenta fino a un punto sopra la pressione della cabina, quindi continua a crescere fino a un punto che si nota. Erano condannati.

C'è un altro problema, anche con il rilevamento dell'accelerazione. Il problema è connesso alla notevole capacità del cervello umano di filtrare gli stimoli. Un normale cervello umano è in grado di adattarsi alla tinta dei tuoi occhiali da sole, ignorando le conversazioni in una stanza affollata ed è molto bravo a non avvisare il centro di pensiero cosciente della pressione che i tuoi calzini elastici stanno esercitando sulle tue caviglie. Anzi, può persino perdere di vista le accelerazioni costanti. Se vivi vicino a una playa, puoi fare un blind test guidando la tua macchina fuori ed entrando in una curva dolce dando un decimo di "g" di accelerazione laterale. Chiedi a qualcun altro di guidare. Sono qui per dirti che la sensazione risultante può essere filtrata. Anche il nostro senso di accelerazione può essere perso con un'accelerazione costante. In fisica, c'è ancora un altro livello di derivata, il tasso di variazione nel tempo dell'accelerazione, chiamato "jerk", che è più difficile da non rilevare.

Per ulteriori informazioni sulla capacità di filtraggio del cervello, cerca il "Sistema di attivazione reticolare". Capirlo può aiutarti a essere più sicuro e anche a raggiungere i tuoi obiettivi.

#5
+5
Carlo Felicione
2019-01-06 22:41:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Alcune cose.

L'incidente è avvenuto di notte e in IMC mentre l'aereo stava attraversando una tempesta che sospetto avesse un po 'di turbolenza al centro. Molto probabilmente questo avrebbe causato un disturbo vestibolare sufficiente per l'equipaggio da rendere impercettibile l'accelerazione verso il ponte.

In secondo luogo, l'equipaggio era su un volo IFR, il che significa volare con strumenti in condizioni e specificamente addestrato per fare affidamento su strumenti da cabina di pilotaggio per l'orientamento dell'aeromobile e non per i sensi vestibolari. Fare altrimenti ti farà uccidere in qualsiasi altra situazione. Una volta che l'aereo ha raggiunto la velocità di discesa massima nella notte buia sull'acqua e con i sensori dei dati aerei ghiacciati, impedendo ai computer di controllo di volo di ricevere dati aerei accurati, non c'era alcun mezzo percettibile per l'equipaggio di percepire che erano in pericolo finché non lo fosse stato. dappertutto.

I piloti sperimentano il senso vestibolare dell'accelerazione come fanno gli occupanti di una giostra carnevalesca: prova a volare in acrobazie aeree qualche volta e sì, è abbastanza evidente quando si tirano G negativi, ecc. semplicemente non è un buon standard da utilizzare per giudicare il movimento in un aereo da e senza riferimenti visivi al di fuori del velivolo è difficile e molto pericoloso utilizzare i sensi vestibolari per valutare accuratamente l'assetto del velivolo da.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...