Domanda:
Perché il tubo di Pitot è riscaldato ma la porta statica no?
Pondlife
2014-01-07 01:23:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In alcuni velivoli leggeri, come un Cessna 172, il tubo di Pitot è riscaldato ma la porta statica esterna no. La solita ragione per cui ho sentito è che le porte statiche sono molto meno suscettibili alla formazione di ghiaccio, ma perché è così?

Cinque risposte:
#1
+16
voretaq7
2014-01-07 03:39:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Alcuni velivoli FANNO riscaldare la porta statica, se non altro per effetto collaterale: gli aerei Piper PA28 (Cherokee / Warrior / Archer / Arrow) per esempio hanno la porta statica situata sull'albero del pitot. Quando il riscaldamento del pitot è attivato in questi aeromobili, l'intero albero si riscalda, inclusa la porta statica.
Questa caratteristica sarebbe la stessa sulla maggior parte degli aeromobili con un albero combinato pitot / statico.

Per quanto riguarda il motivo la maggior parte degli aeromobili leggeri non riscalda la porta statica, ci sono due grandi ragioni.

Innanzitutto, come hai sentito, le porte statiche normalmente non si trovano in aree soggette a formazione di ghiaccio: si trovano sul lato della fusoliera in aree di aria relativamente indisturbata (sulla maggior parte dei Cessna che conosco sono davanti alle porte, su altri aerei sono proprio intorno a dove vengono dipinti i numeri di registrazione). Come Falk ha sottolineato, ciò significa che il ghiaccio normalmente non si accumula lì.
Come protezione aggiuntiva alcuni aerei hanno più porte statiche esterne (collegate a una linea statica condivisa) in modo che se una porta se si ghiaccia, hai ancora una fonte di pressione di riferimento.

In secondo luogo, un guasto statico è relativamente facile da affrontare, in particolare negli aerei leggeri non pressurizzati. Molti aeromobili non pressurizzati che vengono regolarmente pilotati in condizioni strumentali avranno una fonte statica alternativa in cabina (che è semplicemente una valvola che apre la linea statica all'aria della cabina), oppure la tradizionale soluzione "rompi il vetro VSI" può essere utilizzata per ottenere un altimetro per lo più funzionante.

#2
+15
Falk
2014-01-07 01:36:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Troverai la tua risposta se dai un'occhiata alla forma di un tubo di Pitot o altri tipi di condotti in cui viene presa la pressione di Pitot (o totale) e la confronti con le parti del profilo alare dove il ghiaccio tende ad accumularsi . Molto probabilmente il ghiaccio si formerà sul bordo anteriore di superfici sottili nel flusso d'aria ma non sul lato della fusoliera. Se il ghiaccio si accumulasse lì, probabilmente avrai dei problemi più urgenti quindi passare alla tua fonte statica alternativa;)

#3
+3
abelenky
2014-01-07 01:29:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Perché le porte statiche sono molto meno suscettibili alla formazione di ghiaccio , esattamente come hai detto.

(Anche perché sono disponibili sorgenti statiche alternative. Se la tua porta statica si attiva, puoi tirare la leva per la fonte statica alternativa e ottenere un'altra fonte d'aria dall'interno della cabina)

In realtà non hai risposto alla domanda ("perché è così?").
#4
+1
reirab
2015-03-04 03:09:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Forse per essere un po 'più chiari sulla questione del "perché", l'apertura dei tubi di Pitot deve essere rivolta verso il vento. Al contrario, l'apertura delle porte statiche dovrebbe essere perpendicolare alla corrente del vento. Poiché l'acqua che causa l'accrescimento del ghiaccio si muove generalmente con l'aria, colpisce costantemente l'apertura del tubo di Pitot, ma non colpisce l'apertura della porta statica (o almeno non così tanto).

Non è un caso che i tubi di Pitot si trovino generalmente in luoghi in cui il ghiaccio si accumula mentre le porte statiche di solito no. È invece una conseguenza necessaria del fatto che ciascuno di loro raggiunga i propri obiettivi di progettazione.

#5
  0
Skip Miller
2015-03-04 02:24:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I primi punti in cui si verifica l'accumulo di ghiaccio sono angoli acuti e punte. Ciò rende i termometri esterni e i tubi di Pitot le prime posizioni in cui si verifica la formazione di ghiaccio. Il ghiaccio normalmente non si accumula dove si trovano le porte statiche a meno che tu non abbia un enorme problema di ghiaccio.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...