Domanda:
Da dove proviene l'ossigeno per le maschere antigas di emergenza?
ppp
2014-01-08 20:54:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I normali jet commerciali rilasciano le maschere antigas quando la pressione della cabina diminuisce e forniscono ossigeno, ma da dove viene quell'ossigeno? I jet commerciali immagazzinano ossigeno? Se lo fanno, l'ossigeno pressurizzato non è molto infiammabile e troppo pericoloso da trasportare?

Forse sto solo dividendo i capelli, ma una "maschera antigas" non cade. Una maschera antigas non è essenzialmente altro che un filtro dell'aria (il cui adattamento al viso forma un sigillo che ha lo scopo di impedire all'aria di entrare dai lati). La maschera che cade sull'aereo non è un filtro, è una fonte di ossigeno che ti dà qualcosa da respirare.
Tre risposte:
DeltaLima
2014-01-08 21:19:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sugli aerei commerciali l'erogazione di ossigeno delle maschere in cabina proviene da un generatore di ossigeno chimico o da un sistema centralizzato di bombole di ossigeno. La cabina di pilotaggio è sempre dotata di maschere di ossigeno pressurizzate.

I generatori di ossigeno chimico generano molto calore quando vengono attivati. Quando vengono normalmente collocati nei loro scomparti sopraelevati, il calore viene dissipato lentamente. Tuttavia, i generatori di ossigeno sono pericolosi quando i contenitori non sono nella posizione appropriata. Lo schianto del volo ValuJet 592 nelle Everglades l'11 maggio 1996 è stato causato da un incendio dopo l'attivazione accidentale di generatori di ossigeno nella stiva imballati in modo improprio.

Anche le bombole di ossigeno pressurizzate sono pericolose. Non solo perché l'ossigeno può trasformare un piccolo fuoco in un incendio, ma se le bombole ad alta pressione esplodono causano danni sostanziali. Il 25 luglio 2008 una bombola di ossigeno installata in un Qantas Boeing 747 si è rotta e si è spinta verso l'alto attraverso il pavimento nella cabina.

È forse utile notare che in realtà sono chiamate "candele di ossigeno" nell'industria ... essenzialmente bruciano sostanze chimiche che producono ossigeno come gas di scarico.
Solo per aggiungere alla tua risposta, sul mio aereo commerciale abbiamo una bombola di ossigeno centrale, che è molto comune con i jet più piccoli.
@LNafziger Hai ragione, e dopo aver riflettuto, mi sono reso conto che non è solo il caso dei jet più piccoli. Il B747-400 ha anche un sistema di ossigeno in bottiglia, e ricordo anche un incidente correlato a questo :-)
Skip Miller
2014-01-08 21:23:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gli aerei di linea non trasportano bombole di ossigeno per la "giungla di gomma" quando vengono dispiegate le maschere di bue. L'ossigeno viene creato dalla reazione chimica all'interno dei contenitori immagazzinati nel soffitto che non vengono attivati ​​fino a quando la giungla di gomma non cade.

Questa reazione chimica crea molto calore. Questo è ciò che ha causato l'incendio e l'incidente di Valuejet nelle Everglades della Florida alcuni anni fa. I contenitori venivano spediti e non erano chiaramente contrassegnati come carichi pericolosi, e altri passaggi di sicurezza erano stati ignorati che avrebbero potuto inertizzare i contenitori.

Considerati i molti milioni probabilmente miliardi di ore-bombola che questi dispositivi sono stati utilizzati nel corso degli anni, concluderei che sono sicuri. Dato il disastro che si è verificato quando sono stati gestiti in modo improprio per la spedizione, direi anche che le compagnie aeree non possono abbassare la guardia sulla spedizione di questi contenitori apparentemente innocui in qualsiasi momento, mai.

Philippe Leybaert
2014-01-08 21:18:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Wikipedia ha un eccellente articolo sull'argomento:

http://en.wikipedia.org/wiki/Emergency_oxygen_system

In alcuni casi il le maschere di ossigeno sono collegate a una fonte di ossigeno centrale (o più precisamente, una fornitura di gas respiratorio, contenente una miscela di ossigeno e altri gas). L'ossigeno può anche essere generato utilizzando un dispositivo chimico, uno per ciascuna maschera di ossigeno o fila di sedili.

Nota a margine: contrariamente a quanto molti credono, l'ossigeno non è richiesto durante il normale volo. L'aria esterna in alta quota contiene ancora la stessa percentuale di ossigeno (21%) che a terra. L'aria esterna viene pressurizzata e immessa nella fusoliera, consentendo una normale respirazione.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...