Domanda:
Cosa dovrebbe fare un pilota se si sente assonnato?
Hash
2013-12-27 17:49:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Cosa dovrebbe fare un pilota di un grande aereo passeggeri commerciale se si sente assonnato?

Qual è il tempo massimo al giorno durante il quale il pilota può controllare l'aereo?

Per quanto riguarda il tempo massimo al giorno parte della tua domanda, di quale paese / regolamenti stai chiedendo?
Nell'accumulo di Desert Shield nei primi anni '90, sebbene il regolamento internazionale della FAA affermasse che non era possibile programmare più di 12 ore di volo in un periodo di 24 ore, la regola è stata ignorata. Ero un capitano del 747 che volava su mercantili e, in qualità di capitano di bassa anzianità, avevo il Bruxelles fino ai sauditi. Nove ore in meno, scarico e 9 ore indietro, quindi siamo andati spesso oltre le 12 su 24. Ci stavamo molto, ma non avevamo accesso alle pillole dell'Air Force (dextroamphetmine come ricordo), e anche se noi fatto, eravamo a rischio per un test antidroga.
In un equipaggio di tre uomini, era abbastanza comune avere una persona che dormiva, e non così insolito che due si addormentassero. Non legale, ma pratico.
C'è stato un [incidente nel 2012] (http://avherald.com/h?article=451572e0) in cui i piloti hanno dichiarato PAN e richiesto l'atterraggio automatico, perché entrambi si sentivano stanchi.
Molti anni fa l'ATC usò il SELCAL di un aereo per risvegliare i piloti che sorvolavano, credo, San Francisco. È a memoria, ma quando l'ho cercato su Google, mi sono imbattuto in questa istanza più recente dall'India http://articles.timesofindia.indiatimes.com/2008-06-26/india/27760600_1_selcal-dubai-jaipur-mumbai- traffico aereo
Due risposte:
#1
+22
James
2013-12-27 22:16:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se un pilota non è abbastanza riposato per far funzionare l'aereo in sicurezza, non dovrebbe volare. Se un pilota sta volando e si addormenta, dovrebbe cambiare con un altro pilota o atterrare.

Le attuali normative FAA per i voli nazionali generalmente limitano i piloti a otto ore di volo durante un periodo di 24 ore.

Per l'Air Force, i periodi di servizio di volo effettivi variano a seconda dell'aeromobile tipo e missione, ma ci viene richiesto di ottenere 12 ore di riposo dell'equipaggio con l'opportunità di 8 ore di riposo ininterrotto prima del volo.

Puoi leggere il foglio informativo della FAA su tempo di volo, riposo e fatica del pilota qui.

Credo che il limite di otto ore sia solo per le operazioni commerciali.
Potrebbe essere cambiato da quando sono andato in pensione, ma quando stavo volando mi sembra di ricordare che il limite di 8 ore era una regola domestica. Allora la regola internazionale era di 12 ore.
Penso che i limiti di orario abbiano a che fare con le dimensioni dell'equipaggio? Ad esempio, devi avere un equipaggio di 3 uomini per un turno di 12 ore (quindi hai il backup). Ma davvero non lo so, pensavo di averlo letto da qualche parte ...
#2
+19
abelenky
2014-01-19 01:01:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La prima cosa che un pilota dovrebbe fare se si sente assonnato è Controllare il sensore di CO . La sonnolenza è il primo segno di avvelenamento da monossido di carbonio. Il controllo dell'avvelenamento da CO richiede solo un secondo e può essere facilmente mitigato e risolto.

NOTA: a quanto pare un pulsossimetro non indica un problema di avvelenamento da CO.

Si spera che non si tratti di avvelenamento da CO, e hanno festeggiato a lungo la sera prima.

Buon punto. Ecco il foglio di sicurezza della FAA sull'avvelenamento da CO. http://www.faa.gov/pilots/safety/pilotsafetybrochures/media/CObroforweb.pdf
Tenere presente che il pulsossimetro standard NON rileva l'avvelenamento da CO. Evidentemente CO e O2 nel sangue sembrano uguali a un pulsossimetro.
@SkipMiller: Non lo sapevo, ma mi sembra molto importante! Grazie. * (risposta di modifica) *
Non ho mai visto un aereo di grandi dimensioni o alimentato a turbina con un sensore di CO visibile all'equipaggio di volo.
Generalmente l'avvelenamento da CO non si limita a una sensazione di stanchezza; i suoi sintomi sono più una sensazione di malessere fisico, ad esempio nausea, mal di testa, vertigini, ecc.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...