Domanda:
Che senso ha scortare un volo minacciato con due caccia?
Meysam
2014-07-28 14:06:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Due giorni fa ho letto nelle notizie:

Due jet da combattimento statunitensi hanno scortato un volo Canada-Panama di ritorno a Toronto dopo che un passeggero avrebbe minacciato aereo venerdì mattina. La natura della minaccia o il motivo per cui il passeggero era agitato non sono stati specificati. CBS News ha riferito che il passeggero ha detto a un assistente di volo: "Ho una bomba e farò saltare in aria il Canada".

enter image description here

Qual è lo scopo di scortare il volo mentre è stato minacciato da un passeggero? In che modo aiutano a eliminare la minaccia?

La mia migliore ** ipotesi ** sarebbe che il secondo aereo sia lì nel caso in cui il primo abbia una sorta di emergenza e debba interrompere la missione.
I combattenti di @Lnafziger sono addestrati per operare in coppia, guardandosi costantemente le spalle a vicenda. Solo perché non ci sono minacce per i combattenti non significa che abbandoni SOP ...
Le risposte attuali sembrano ignorare i fattori psicologici per l'uomo con la bomba che vede i combattenti, potrebbe potenzialmente fargli pensare due volte se ne ha uno falso ma hanno missili molto reali.
Sei risposte:
#1
+35
Relaxed
2014-07-28 14:23:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I jet da combattimento che scortano aerei dopo vari tipi di emergenze sembra essere una procedura standard in molti paesi, se ne sente parlare abbastanza spesso. A volte è implicito nei media che se la situazione si trasformasse in un dirottamento di tipo 9/11 potrebbe essere necessario abbattere l'aereo, ma nessuno sembra disposto a chiarire completamente chi potrebbe prendere una tale decisione e in quali condizioni nel verbale.

Ora, nella maggior parte dei casi, non c'è nemmeno il suggerimento che si stia verificando un dirottamento, ma è difficile determinarlo in modo tempestivo e ci sono ancora due cose che i combattenti possono fare in altri casi:

  • Ottieni una conferma visiva della situazione a bordo dell'aereo (L'aereo è danneggiato? I finestrini dell'abitacolo sono oscurati? Chi c'è nell'abitacolo?)
  • "Guida" un pilota che ha comunicazione persa con un aeroporto.

Inoltre, un fattore è che essere in grado di far decollare i jet è spesso visto come un requisito fondamentale per affermare la sovranità (testimonia la mini-controversia in Svizzera quando è stata rivelata che l'aeronautica non potrebbe farlo in determinati momenti della giornata) quindi politicamente sembra difficile rinunciarci del tutto, anche se si potrebbe sostenere che è uno spreco di denaro per i paesi più piccoli mantenere un'aeronautica che fa ben poco oltre a questo tipo di missioni.

Potrebbe non essere uno spreco di denaro. Può essere semplicemente pagato dal budget di formazione e conteggiato per le ore che i piloti dovrebbero volare per mantenere comunque la competenza. Non so quali paesi lo fanno o non lo fanno.
In effetti è abbastanza ragionevole considerare tale missione nell'addestramento dei piloti di caccia. Devono seguire istruzioni spesso abbastanza complicate dal loro controllore (per evitare tutto il resto del traffico), localizzare e identificare il bersaglio e manovrare in prossimità del bersaglio per un po 'di tempo, tutte cose di cui avrebbero bisogno anche in missione di combattimento.
@JanHudec Potrebbe essere, ma niente di tutto ciò richiede una disponibilità 24 ore su 24, 7 giorni su 7, il che ha un costo in sé. E se rinunci a questa missione, avere aerei da combattimento e addestrare piloti su di essi potrebbe essere visto come uno spreco di denaro per molti paesi.
I piloti @Relaxed hanno bisogno di una certa quantità minima di tempo di volo per rimanere competenti (incluso un determinato numero di ore notturne), combinando quelle ore con le missioni operative si risparmia il fatto di farli volare in cerchi altrimenti inutili. Inoltre consente di risparmiare ore sulla cellula, cosa ancora più importante con l'invecchiamento delle nostre flotte di caccia al punto che la maggior parte di loro si sta avvicinando alla loro vita di fatica senza sostituzioni preventivate.
Nel caso britannico, un aereo dirottato rientra nella categoria di aeromobili nello spazio aereo britannico (o vicino a) senza autorizzazione, e viene seguita la stessa procedura di (ad esempio) un bombardiere russo che si avvicina allo spazio aereo britannico (ciò accade una o due volte al mese, in generale). [Questo] (http://www.angusbatey.com/index.php?id=633&category=features) è l'unico articolo utile della situazione britannica di cui sono a conoscenza.
@jwenting Ovviamente lo so, quindi non sono sicuro del motivo per cui pensi che sia rilevante. Il punto è che si risparmia denaro solo se si presume di aver bisogno di questi aerei e piloti (o anche di un'aeronautica), che è la vera domanda.
OK, ma perché 2 combattenti? Uno dovrebbe essere sufficiente per scortare / distruggere / aiutare / guidare un aereo, anche se è comprensibile averne almeno 2 disponibili.
@ManuH Bella domanda, forse vale la pena chiederla separatamente. Personalmente, non ne ho idea.
@SHAF sì, ci sono. Ma le ore sono importanti. Così importante, infatti, che molti piloti di caccia ricorrono ora al noleggio di velivoli leggeri per mantenere le loro ore di lavoro o perdono la licenza, le forze aeree non forniscono più tempo sufficiente per rimanere aggiornati anche a livello di PPL.
-1
@ManuH Non credo che lo faccia. Se guardi oltre il titolo e leggi la domanda stessa e in particolare le due sotto-domande alla fine, si tratta di due jet da combattimento invece di nessuno, e non di due contro uno. In genere sono due, che è probabilmente il motivo per cui il titolo menziona "due jet da combattimento", ma questo è tutto.
@SHAF spiega che ai piloti militari che fanno proprio questo, noleggiano un aereo per avere più ore perché sentono di non essere in grado di rimanere competenti sui 20 o giù di lì che ottengono ogni anno di volare con i loro F-16 ...
@SHAF Nota che jwenting non è negli Stati Uniti (e spesso fa anche cose) quindi è del tutto possibile che stia parlando di un altro paese o semplicemente diffondendo una voce. In ogni caso, ancora non vedo come questo abbia a che fare con la mia risposta quindi vi invito entrambi a passare alla chat se dovete continuare la discussione.
@SHAF Sì, lo capisco, ma non è assolutamente questo il punto. Come ho spiegato prima, quello che intendevo è che potrebbe non avere senso per paesi come la Svizzera o l'Austria avere una forza aerea (o almeno aerei da combattimento).
@Relaxed per gli stati più piccoli che hanno una forza aerea è più uno strumento politico. Essere in grado di intercettare gli aerei stranieri che bagnano i loro confini conferisce al loro stato legittimità sulla scena globale. Anche se non sparano mai un colpo, possono salvare la faccia e affermare di aver scortato la minaccia lontano dai loro confini.
@SHAF Certo, sono d'accordo e penso che sia quello che ho scritto nella mia risposta, motivo per cui non vedo il senso delle osservazioni di jwenting e dell'intera discussione che ne è seguita. Spero che la mia recente modifica possa mettere a tacere questo.
@Relaxed Ah, ho capito cosa stai dicendo ora. Eliminerò semplicemente i miei commenti precedenti per declassare i commenti
@Relaxed L'unica altra cosa che vorrei aggiungere è che la ricaduta politica dell'abbattimento di un aereo passeggeri, senza prima ottenere un ID visivo, non importa quanto giustificato, sarebbe disastrosa. Non solo i civili protesterebbero, ma i governi stranieri con i cittadini a bordo sarebbero in subbuglio (pensate all'Ucraina). Nessuno vuole colpire un aereo passeggeri con un SAM.
#2
+13
jwenting
2014-07-28 17:23:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Soprattutto dopo il 911, è diventato fondamentale assicurarsi che tali velivoli non costituissero una minaccia per le città e altri luoghi in cui schiantarsi contro un aereo avrebbe causato gravi danni.
Far saltare il velivolo dal cielo, per quanto grave sarebbe stato per i passeggeri (per non parlare dell'impatto psicologico sugli equipaggi dei caccia e sui loro controllori) sarebbe preferibile avere migliaia di vittime a terra (e un grosso colpo di pubbliche relazioni per alcuni gruppi terroristici).
Quindi i caccia a reazione sono strapazzati scortare l'aereo fino a quando non è a terra da qualche parte o la minaccia altrimenti neutralizzata (ad esempio il tentativo di dirottamento sventato dalle persone a bordo).

Questo è leggermente diverso dai combattenti che vengono scortati per scortare gli intrusi nello spazio aereo di una nazione (e in casi estremi abbattili) che è stato fatto dalla fine della seconda guerra mondiale e forse sporadicamente prima (senza radar per rilevare intrusi e guidare intercettori è molto più difficile farlo ovviamente, e prima della seconda guerra mondiale non era disponibile) .

In questo caso specifico potrebbe essere stata una reazione eccessiva a un pazzo con una bomba finta, ma non sapendo se la minaccia fosse reale o meno è più facile mandare su i combattenti e poi richiamarli che dover spiegare al congresso e ancora peggio il spiega perché non hai agito dopo che l'aereo di linea si è schiantato in un centro città durante l'ora di pranzo ...
Sii felice che abbiano la possibilità di inviare combattenti e non devono fare affidamento solo sui missili guidati, poiché non richiamare quelli una volta lanciati ...

Non hanno missili guidati che possono richiamare?
@gerrit che richiama un missile guidato richiede la sua detonazione prematura che potrebbe comunque danneggiare l'aereo. e un pilota in volo può prendere decisioni migliori dopo aver stabilito un contatto visivo
Richiamo di @gerrit? no. Distruggere? Alcuni modelli hanno questa opzione, molti no (se lo costruisci può essere bloccato, e preferiresti che il tuo bersaglio non ordinasse ai tuoi missili di sparargli contro per distruggersi). Ovviamente con gli UAV che trasportano testate a cui può essere ordinato di pattugliare e tornare o inviare in una missione suicida, la linea tra aereo e missile si sta offuscando, ma quelli sono tipicamente progettati per eliminare bersagli terrestri, troppo lenti per colpire gli aerei.
"Infedeli americani sparano a un aereo passeggeri dal cielo. 300 morti" sarebbe anche un bel colpo di pubbliche relazioni per i terroristi.
Ovviamente, tutto ciò presuppone che i dirottatori riescano effettivamente a ottenere il controllo dell'aereo con successo, non una buona scommessa dopo l'11 settembre.
@Sean Con un aiuto esterno da terra è ancora abbastanza possibile far entrare nella cabina cose che non appartengono lì. Di solito si tratta di droga (e per questo il personale di cabina e gli assistenti di terra vengono regolarmente arrestati), ma le armi e gli esplosivi sono certamente un'opzione se qualcuno è abbastanza determinato da infiltrarsi nel personale dell'aeroporto nelle posizioni corrette.
@jwenting: non mi riferivo al fatto che portassero armi sull'aereo (il che è [straordinariamente facile da fare] (http://fortune.com/2017/11/10/tsa-airport-checks-weapons/), anche al giorno d'oggi) , ma, piuttosto, la grande improbabilità oggigiorno che le persone a bordo si permettano passivamente di essere dirottate.
#3
+10
Steven Mastandrea
2015-01-26 08:27:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Oltre alla risposta di @ Relaxed, un motivo in più sarebbe se il dirottatore prendesse il controllo della cabina di pilotaggio e spegnesse il transponder. L'ATC funziona su un radar secondario con un segnale rimbalzato dall'aereo in modo che l'ATC possa seguire l'aereo.

Se il transponder è spento, sarebbe molto difficile per l'ATC tracciare la posizione esatta dell'aereo. Avendo aerei di scorta, potevano mantenere il posizionamento dell'aereo in pericolo.

#4
+8
Paul
2014-07-28 14:23:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se assolutamente necessario, è possibile impedire all'aereo di creare confusione in una grande città, ma fondamentalmente è un segno visibile piuttosto ovvio per chiunque si comporti in modo anomalo sull'aereo che si trova in guai molto, molto profondi.

Data la minaccia di "Ho una bomba e farò saltare in aria il Canada", l'equipaggio di cabina sta chiaramente reagendo in modo eccessivo. Molto improbabile che una bomba abbastanza grande da eliminare il Canada passerebbe inosservata, specialmente. poiché l'aereo sarebbe decisamente sovrappeso.

Gli equipaggi delle compagnie aeree non sono addestrati a ignorarlo semplicemente quando un passeggero afferma di avere una bomba, per quanto pazzo possa sembrare il passeggero.
#5
+8
Kromen
2015-01-26 15:28:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'utilità di inviare aerei da combattimento è distruggere l'aereo prima di un ipotetico tentativo. È un peccato, ma il punto è uccidere poche persone per salvarne molte. Questo può anche avere l'effetto di spaventare il dirottatore / terrorista.

Nel frattempo, qualcuno nell'ATC può tentare di negoziare con il terrorista prima che siano necessari gli abbattimenti.

In Francia, inviamo due jet da combattimento, perché un jet è lì per entrare in contatto con il pilota (seduto a sinistra della cabina di pilotaggio) mentre l'altro caccia sta dietro l'aereo pronto a sparare se necessario.

L'unica persona autorizzata a prendere la decisione di sparare è il Primo Ministro.

In effetti, gli aerei da combattimento decollano abbastanza spesso in queste missioni, ma di solito è solo per fornire assistenza (ad es. un aereo con la radio spenta).

#6
+5
Steve Noskowicz
2015-01-26 09:42:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Oltre alle ragioni di cui sopra (transponder & 911 ish fuori), è anche un'indicazione che qualcuno a terra è a conoscenza e si preoccupa se le comunicazioni vengono interrotte ei passeggeri non sanno cosa sta succedendo. Potrebbero non essere in grado di fare nulla ei passeggeri potrebbero rendersene conto, ma almeno sai che il terreno è consapevole e non sei solo.

Per quanto riguarda un pazzo a bordo essere a conoscenza di qualsiasi possibili "guai" in cui lui / lei potrebbe trovarsi, penso che di solito non gli importi se sono carne da macello per i servizi di emergenza.

Quando ho sentito che un secondo aereo ha colpito il 911, mentre andavo al lavoro, sapeva che la vita (principalmente @ aeroporti) era cambiata proprio allora.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...